Un carabiniere per amico

E’ il  nome di un vademecum che in questi giorni è in distribuzione nella nostra zona. Vi sono riportati alcuni consigli destinati ai cittadini per evitare di trovarsi in situazioni di potenziale pericolo. Lo riportiamo anche qui. (MP)

Se sei solo in casa non aprire a persone che non conosci, anche se dicono di appartenere ad uffici pubblici.
Anche di giorno, non lasciare porte e finestre (senza grate) aperte.
Se qualcuno telefona, non rispondere dicendo di essere solo in casa.
Se bussano alla porta, prima di aprirla, verifica dalla finestra chi chiede di entrare. Se non lo conosci, non aprire.
Non recarti all’Ufficio Postale o in Banca da solo.
Per fare la spesa, chiedi ad un parente o ad un conoscente di accompagnarti.
Se non ti senti bene, o comunque hai necessità di aiuto, telefona a questi numeri: 118 per i medici, 112 per i carabinieri, 115 per i vigili del fuoco.
Il numero della tua stazione dei carabinieri è 0744 971200 (Amelia).
Non aprire a gente che chiede l’elemosina.
Non aprire a coloro che dicono di essere funzionari delle Poste, dell’Inps, di altri uffici pubblici, sedicenti carabinieri e avvocati, se non li conosci personalmente.
Se noti macchine o persone sospette, chiama subito i carabinieri.

Come un cinguettio di passeri

Lungo le mura di Porchiano del Monte, lì dove passa la strada che entra al paese, si vede sulla sinistra un piccolo e grazioso giardinetto, recintato da un muro in pietra. E’ il monumento ai caduti, uno dei migliaia di monumenti di questo tipo che all’indomani della Grande guerra, per ricordare il sacrificio dei soldati morti al fronte, vennero realizzati in quasi tutti i comuni e le frazioni d’Italia. Era intenzione del fascismo, in quel periodo, ricordare anche una guerra vittoriosa della quale si proclamava erede.

Oltrepassando il cancello in ferro battuto, ci si può avvicinare al monumento e leggere quello che è scritto sui quattro lati, dove vi sono delle lapidi. Nella prima c’è incisa una sorta di dedica: “Quando più bella sorrideva ad essi la vita, la loro fiorente giovinezza immolarono in olocausto alla Patria, nella guerra di redenzione. 24 maggio 1925”.

Continua a leggere

Principio di incendio al Pincio

Intervento dei vigili del fuoco di Amelia, nel pomeriggio del 2 novembre, per un principio di incendio che si è sviluppato nell’area sotto al Pincio, a Porchiano. A causa della cenere di qualche camino, incautamente gettata nel bosco, si è infatti sviluppato un piccolo incendio che vista la siccità del periodo avrebbe potuto avere conseguenze gravi. I Vigili, prontamente intervenuti, hanno spento l’incendio e provveduto a mettere in sicurezza l’area.

Si ricorda che la cenere incandescente è un materiale pericoloso che non va gettato nei cassonetti e neppure nel bosco. Va conservata in un recipiente di metallo prima di essere smaltita una volta raffreddata.

Cerchiamo Ezio, Oscar e Zak!

[Aggiornamento] Oscar, il gattone nero, è tornato a casa!

Il primo è un bell’esemplare di staffordshire bull terrier, ed è scomparso a giugno.

Il secondo è un bel gattone nero, che manca da casa ormai da più di una settimana.

Il terzo è un delizioso piccolo cane, di cui non si hanno notizie da qualche giorno.

Tutti e tre sono scomparsi nella zona di Porchiano, e i loro proprietari li stanno ancora cercando. Il primo potrebbe essere stato oggetto di un furto, il secondo può essere rimasto chiuso in qualche cantina, o preso da qualcuno che pensava non avesse un proprietario (Oscar si faceva avvicinare da tutti). Il terzo potrebbe essere nella campagna tra Porchiano e Giove.

Chiunque abbia notizie, ci contatti, grazie! (MP)

Raccolta di vecchie foto

Da qualche tempo ha preso il via una iniziativa di salvaguardia delle vecchie fotografie porchianesi. Si tratta di quelle numerose immagini che a volte rimangono chiuse nei cassetti per anni, rischiando di deteriorarsi e di andare disperse. Esse rappresentano una grande ricchezza per il nostro paese, perché vi sono riprodotte persone e scene di vita del nostro passato, che non dobbiamo dimenticare.

L’iniziativa consiste nel prendere in prestito per qualche ora queste immagini, digitalizzarle (cioè farne una copia elettronica) e restituirle ai legittimi proprietari, ai quali chiediamo anche un aiuto per una precisa identificazione delle persone, dei luoghi e delle attività che vi sono rappresentati.

Questa sorta di “censimento della memoria” andrà a costituire un grande archivio iconografico che sarà poi messo a disposizione di tutti e che soprattutto permetterà di salvare dall’oblio i ricordi del nostro passato.

Se anche voi avete immagini dei decenni scorsi che volete salvare ed inserire in questa grande raccolta, prendete contatti con Marcello Paolocci (338 1127340 – 0744 980410) che provvederà celermente alla loro digitalizzazione e restituzione. Grazie! (MP)

Elisa, oro anche a squadre!

Non si fa in tempo a pubblicare un articolo per celebrare la grande vittoria di Elisa Vincenzini ai Campionati del Mondo IKU 2017 in Irlanda, che papà Roberto annuncia l’arrivo di una nuova medaglia, stavolta nelle gare a squadre, per la compagine italiana, con la giovane campionessa porchianese.

Un motivo di orgoglio in più per tutti noi che da tempo la seguiamo! (MP)

Elisa Vincenzini medaglia d’oro ai Campionati Mondiali

Elisa Vincenzini, la campionessa porchianese che da tempo ci regala grandi soddisfazioni, sale di nuovo sul podio più alto conquistando la prestigiosa medaglia d’oro ai Campionati del Mondo IKU 2017 in Irlanda.

Nella competizione, che si è svolta dal 19 al 22 ottobre, Elisa (Shu-Ha-Ri Attigliano) ha partecipato nella categoria kumite esordienti – 53 kg.

In una intervista che gentilmente Elisa ci concesse all’indomani della vittoria ai campionati italiani di karate specialità kumite (combattimento), nel marzo scorso, ci confidò che un suo desiderio sarebbe stato proprio quello di partecipare a delle gare internazionali.

Ad Elisa, congratulazioni ed auguri da parte di tutta la comunità porchianese! (MP)

A Porchiano la Staffetta della Solidarietà

Sono numerosi gli appuntamenti che dal nord al sud d’Italia vari gruppi hanno organizzato in questi mesi in segno di solidarietà con i progetti portati avanti dall’associazione Sulla Strada onlus. E’ stata chiamata “La staffetta della solidarietà” perché vi si passa idealmente il testimone dal Guatemala all’Italia, incontrando le persone che seguono e sostengono tutte le iniziative che l’organizzazione, che ha sede ad Attigliano, porta avanti da ormai molto tempo.

Sabato 21 ottobre 2017, a partire dalle diciotto e trenta, a Porchiano del Monte, presso il Parco Mattia, “giropizza” per raccogliere fondi e conoscere le diverse realtà affrontate dall’associazione.

Per info e prenotazioni, scrivere a info@sullastradonlus.com oppure telefonare allo 0744 992760. (MP)